indice

introduzione


















Gerhard Richter
La pratica quotidiana della pittura

a cura di Hans Ulrich Obrist

postmedia 2003
240pp.
-- 80 illustrazioni
isbn 9788874900077





21,00

 

 



La pratica quotidiana della pittura uno dei pi bei libri mai scritti un'importante testimonianza sull'arte degli ultimi 40 anni da parte di uno dei suoi più grandi interpreti. In sette anni di lavoro l'artista e il curatore hanno raccolto in questo libro (l'edizione italiana va ad aggiungersi a quella tedesca, inglese, americana e francese) documenti che abbracciano tutta la carriera di Richter, dalle lettere personali alle riflessioni inviate ad altri artisti, dalle risposte ai critici ai brani apparsi in varie riviste nel corso del tempo. La versione italiana, rispetto a "The Daily Practice of Painting", è stata arricchita con l'ultima intervista di Gerhard Richter rilasciata a Robert Storr in occasione della sua grande retrospettiva al MoMA di New York nel 2001. Non mancano le immagini in questa collezione di testi, ottanta fotografie che provengono dall'archivio personale dell'artista.


Nato nella Germania Est (a Dresda) nel 1932, Leone d'Oro alla Biennale di Venezia del 1997, dagli anni Sessanta Gerhard Richter è considerato uno dei più grandi pittori viventi con esposizioni nei più importanti musei del mondo. Dopo la personale al Guggenheim di Berlino "Acht Grau" è stata annunciata un altra retrospettiva nelle più importanti città dell'Asia: Pechino, Tokyo, Hanoi, Seoul... La retrospettiva al MoMA di New York nel 2001 lo conferma come il più grande pittore vivente. Oltre al Leone d'Oro, nel 1997 ha vinto il Praemium Imperiale in Giappone.

Hans Ulrich Obrist è nato nel 1968 a Zurigo. Brillante curatore di mostre, dal 1993 ha organizzato il programma espositivo Migrateurs al Musée d'Art Moderne de la Ville de Paris. È stato co-curatore alla 50a Biennale di Venezia. Dal 2004 è co-direttore (con Julia Peyton-Jones) dei progetti internazionali della Serpentine Gallery a Londra. Di Obrist postmedia books ha pubblicato una sua raccolta di testi ...dontstopdontstop e le interviste ai più grandi curatori del Novecento


recensioni


In questi testi riuniti da Obrist, l'intero percorso dell'artista di Dresda si può leggere come il luogo di tensione tra una pratica quotidiana che attacca i dispositivi culturali della pittura e l'autoriflessione sui confini stessi, teorici e operativi, del dipingere...." (Stefano Chiodi)

Prima di questo libro, Richter sempre stato restio alla pubblicazione dei suoi scritti. Ma ora esce in libreria un intenso volume che coglie lo spirito della sua arte attraverso le parole stesse dell'autore. I temi sono tutti strettamente legati all'arte. La scrittura chiara e diretta, in maniera quasi disarmante: fredda e distaccata o emotiva e accorata, a volte si veste di una critica pungente, estrema. Il libro non solo una, seppur notevole, testimonianza del lavoro del pittore tedesco, ma anche dell'arte contemporanea degli ultimi 40 anni, vista dall'obiettivo di uno dei suoi pi geniali interpreti. Il volume, infatti, comprende annotazioni, riflessioni inviate ad altri artisti, commenti ai fatti quotidiani, lettere personali, interviste, conversazioni, testi di mostre, risposte ai critici apparse su varie riviste.
_
Arte.it, dicembre 2013

















  postmedia books