cover300dpi

introduzione



Remedi-Action
Dieci anni di videoteatro italiano

Jennifer Malvezzi




postmedia books 2015
144 pp. 88 ill.
isbn 9788874901432
-


d 16,00
  acquista online
 


Difficilmente inseribile in un 'genere' a causa della sua natura ibrida, il videoteatro è un termine dato genericamente a definire sia la produzione videografica di ispirazione teatrale legata ad uno spettacolo, sia videodocumentazioni e biografie videoartistiche. Ma il videoteatro indica soprattutto performance tecnologiche e spettacoli teatrali che utilizzano l'elettronica (e le sue specificità) in scena, fenomeno che conosce un grande fermento di produzione negli anni Ottanta.
(Anna Maria Monteverdi)


All'alba degli anni Ottanta, in un contesto caratterizzato da radicali cambiamenti nel sistema dei media, un nutrito gruppo di giovani sperimentatori italiani inizia a produrre performance tecnologiche e spettacoli teatrali che utilizzano il video e le sue specificità linguistiche, da un lato adoperandolo sulla scena teatrale come strumento drammaturgico, dall'altro sintetizzando le performance in chiave elettronica fino a creare delle opere autonome dall'originario referente scenico.
Pur trattandosi di un caso pressoché unico a livello mondiale, gli studi che in ambito teatrale mettono a confronto le teorie del postmoderno in materia di traduzione e competizione tra linguaggi con il videoteatro sono praticamente assenti. Questo libro tenta di colmare alcune lacune di storicizzazione proponendo una lettura mediologica del fenomeno videoteatrale negli anni del suo massimo splendore (1978-1988), quando non si era ancora sclerotizzato in forme manieristiche, bensì si poneva come momento di rottura sia rispetto alla tradizione teatrale che alle ricerche di marca poverista.
Remedi-Action è corredato da interviste e schede che, unitamente a un'estensiva videografia, propongono una mappatura della produzione videoteatrale attraverso le opere di Giorgio Barberio Corsetti e Studio Azzurro, Dal Bosco e Varesco, Krypton, Magazzini Criminali, Mario Martone con Falso Movimento, Orient Express, Michele Sambin e Tam Teatromusica, Antonio Syxty con Studio Metamorphosi e Alessandro Mendini, Compagnia Solari-Vanzi, Taroni e Cividin.





curatori

curatori



Share |

 

 

 

 

 



postmedia books

come acquistare in 3 click

anche su internet bookshop