preview

 

 

 



My New Office
di Pasquale Leccese



postmedia books 2021
122 pp. 52 ill.
formato 177x126mm 
isbn 9788874902989

s 19,00

acquista online
 

 

Il lavoro mi piace, mi affascina.
Potrei starmene seduto per ore a guardarlo
.

_ Jerome K. Jerome

 

Pasquale Leccese da anni trasforma sedute e poltrone abbandonate in piccoli uffici provvisori. My New Office, recita la didascalia su facebook come un mantra su immagini in epoche e luoghi diversi, in qualsiasi stagione e ora del giorno e della notte. Small business, direbbero gli americani. Seguiamo Leccese nei suoi spostamenti nelle città, nelle spiagge, nei cortili delle accademie d'arte, e soprattutto per strada, dove capita capita. È un format che gira intorno allo spaesamento, e ogni nuovo set procura sorpresa e ammirazione per l'intensità del gesto, a fronte di una semplicità assoluta. In una foto stranamente a colori, Samuel Beckett con il suo cappotto siede su un sacco della spazzatura arancione che ben si sposa con il cappotto di tweed grigio. Pensa. Guarda. Aspetta. Solo. You're on Earth. There's no cure for that..
_ Eugenio Alberti Schatz

Trasformando la strada in un ideale osservatorio, il più perfetto e permutabile luogo di lavoro. Un modo di comunicare e di restare connessi nell'era dei social media. Nell'era dei social media, che ci apre dei mondi, alla Burroughs o alla Baldessari. No more boring galleries and no more boring art! We better stay away, somewhere else.
_ Mariuccia Casadio

L'architetto, il designer, l'artista, lo scenografo, il grafico, il progettista saranno i nuovi operatori di queste opere integrate. In questo contesto nel quale si sviluppa la città il ruolo di Pas Leccese è quello di sottolineare il prodursi e riprodursi della città con forti segnali artistici che infondano energia e che non lascino indifferente l'uomo.
_ Alessandro Guerriero

_ Con testi di: Eugenio Alberti, Giulia Currà, Chiara Guidi, Alessandro Guerriero, Mariastella Trombetta, Francesca Alfano Miglietti, Simona Squadrito, Mariuccia Casadio

 

 

 

 

 

 

postmedia books

Pasquale Leccese è nato a Bari nel 1957 e ha fondato la galleria Le Case d'Arte a Milano nel 1986. Nel 1998, con Mariuccia Casadio e Franca Sozzani, ha curato la mostra Noir. Il nero nella moda e nell'arte alla Triennale di Milano. Dal 2001 al 2007 è stato direttore artistico della fiera MiArt di Milano. Dal 2006 al 2012 è stato presidente e fondatore dell' associazione di galleristi Start Milano. Nel 2007 ha curato il Panama Pavilion per Richard Prince alla Biennale di Venezia. Ha collaborato con diverse testate tra cui Domus e Vogue Italia, è art editor at large della rivista Collectible Dry. E' stato giardiniere all'Hotel Splendor di Milano per Traslochi Emotivi, e attore nel film Pattern regia di Luca Franco nel 2005. Nel 2006 ha coordinato il convegno "Al cuor non si comanda" tra arte e neuroscienza al Miart di Milano. Ha creato un summer residence for creative people ad Ostuni (BR). Nel 2013 ha curato con Federico Luger la mostra The Immigrants durante la biennale di Venezia. Ha aperto L'art jazz club nella storica sede la buca di San Vincenzo a Milano. Dal 2012 ha aperto un centinaio di uffici in tutto il mondo. In questa pubblicazione ne sono selezionati alcuni. La versione completa del progetto My New Office è disponibile sulla pagina Instagram: mynewofficeofficial, e su Facebook: My New Office/Le Case d'Arte

 

Pasquale Leccese | My New Office | Postmedia Books 2021