Share |


Il cinema come happening
Il primitivismo pasoliniano e la scena artistica italiana degli anni Sessanta
Cinema as Happening
Pasolini's Primitivism and the Sixties Italian Art Scene


di Luca Caminati


postmedia 2010
64 pp.
-- 14 illustrazioni
formato 165x120mm
testi in italiano e inglese

isbn 9788874900534


9,00

 
spedizione gratuita

Il cinema di Pasolini fu sin dall’inizio coinvolto in un intenso dialogo con le altre arti visive (pittura, fotografia, performance). I seminari di Roberto Longhi all’Università di Bologna furono la fonte della sua ‘fulgorazione figurativa’ che avrebbe influenzato il suo modo "di vedere ed inquadrare il mondo attraverso la cinepresa". Eppure, quando si guarda al vivace panorama artistico degli anni della Guerra Fredda, troviamo poco su e di Pasolini e i suoi testi sono sorprendentemente silenziosi sull'arte a lui contemporanea, oppure, quando ne prendeva atto, poteva risultare piuttosto velenoso, come nei suoi commenti su ogni forma di avanguardia.
"È questo il background sullo sfondo del quale vorrei offrire una lettura sintomatica della teoria e della pratica filmica pasoliniana nella misura in cui questa esprime una particolare ansia nei confronti del panorama artistico contemporaneo, anche quando Pasolini condivide aspetti in comune con esso". (Luca Caminati)


Since the beginning, the cinema of Pasolini was involved in an intense dialogue with other visual arts (painting, photography, performance). Seminars by Roberto Longhi at the University of Bologna were the source of his “figurative fulmination” that would influence his way "of seeing and framing the world through the camera." Yet when you look at the vibrant art scene of the Cold War years, Pasolini’s words are surprisingly silent on contemporary art or, when acknowledged, could be quite poisonous, as in his comments on all forms of avant-garde.
"This is the background against which I’d like to offer a symptomatic reading of Pasolini’s film theory and practice as it articulates a particular anxiety about the contemporary art scene of his time, even as Pasolini shares certain commonalities with it." (Luca Caminati)





postmedia books
postmediabooks in english
Autore di numerosi saggi sul cinema italiano e sul cinema documentario, Luca Caminati è Professore Associato di Film Studies presso la Mel Hoppenheim School of Cinema alla Concordia University di Montreal in Canada. Il suo libro "Orientalismo eretico: Pier Paolo Pasolini e il cinema del Terzo Mondo" (Milano: Bruno Mondadori, 2007) analizza i film di Pasolini girati in India, Africa e il Medio Oriente.

Luca Caminati is Associate Professor of Film Studies in the Mel Hoppenheim School of Cinema at Concordia University in Montreal, Canada. His book, "Orientalismo eretico: Pier Paolo Pasolini e il cinema del Terzo Mondo" (Milano: Bruno Mondadori, 2007), investigates Pasolini’s films shot in India, Africa, and the Middle East. Luca Caminati has written extensively on Italian fiction and documentary filmmaking.