La logica dello "spossessamento e sorpasso", assunta dalle avanguardie come tecnica della loro crescita su se stesse ovvero della distruzione di se stesse (sviluppando così, anche artificiosamente, un nucleo interno di dialettica e affrettando i tempi del 'consumo' culturale), si è proiettata al di fuori: ed ha dettato ai movimenti giovanili un'operazione di "spossessamento e sorpasso" nei confronti della globalità delle avanguardie.
[Maurizio Calvesi]

 

 


         
e
e
e
e
e e