Non più sicuro contenitore archivistico del passato, come era stata spesso concepita, la memoria era pensata fluida, piena di dimenticanze, soggetta a una crescente porosità tra passato e presente. Il campo emergente degli studi sulla memoria ha cominciato a concentrarsi sul modo in cui memoria e oblio siano indissolubilmente legati l'una all'altro, sulla memoria come una distinta forma di oblio e sull'oblio quale forma di memoria nascosta, elusa o ignorata. A parte la nota inaffidabilità della memoria individuale, è stato riconosciuto che, alla luce dei cambiamenti della realtà attuale, anche i passati collettivi trasformano il proprio aspetto nel tempo. I cambiamenti sociali nel presente esercitano una pressione sui modi in cui vari passati sono codificati, reinterpretati e conservati al fine di ottenere risultati politici diversi. Invece di essere legati al tempo e allo spazio, alcuni passati potrebbero ridursi, mentre altri potrebbero espandersi e proliferare nel corso del tempo. ( Andreas Huyssen )

 

 


         
e
e
e
e
e

e