cover300dpi

von gloeden

contemporanee

azioni






Arte, fotografia e femminismo in Italia negli anni Settanta

Raffaella Perna



postmedia books 2013
112 pp.
-- 79 illustrazioni
isbn 9788874901081

 

 

s 16,00

acquista online
 
   


Negli anni Settanta si stringe il connubio tra arte, fotografia e femminismo in Italia: pur muovendosi all'interno del difficile contesto artistico, istituzionale, sociale e politico del nostro Paese, le artiste femministe danno vita a un processo di riappropriazione del corpo, della sessualitÓ e della sua rappresentazione simbolica, ricorrendo al particolare statuto indicale della fotografia. Proprio in quanto strumento comunemente ritenuto trasparente, il medium fotografico Ŕ impiegato per evidenziare l'ideologia sottesa ai rapporti di potere che segnano la relazione tra uomo e donna, mostrando l'illusorietÓ di qualsiasi visione neutra della realtÓ attraverso pratiche di decostruzione del linguaggio mediatico. Il libro ripercorre l'esperienza della militanza artistica femminista partendo dall'analisi delle opere, dei contesti espositivi e delle teorizzazioni fotografiche dell'epoca, ponendo in luce storie spesso rimaste ai margini del sistema dell'arte. L'attenzione Ŕ rivolta a sperimentazioni che mirano a sconfessare la presunta universalitÓ e la naturalitÓ delle pratiche discorsive maschili: opere che condividono il medesimo sguardo sessuato sul mondo e la stessa volontÓ di ripensare l'arte, evidenziando come le connotazioni di genere non pervadano soltanto l'ambito dell'informazione, della comunicazione e della cultura alta, ma siano connaturate al linguaggio stesso. Opere quindi fondate sulla consapevolezza che stare al mondo in quanto donna comporta una posizione di alteritÓ.


Il contesto storico e politico italiano
Arte femminista e medium fotografico
SpecificitÓ del contesto artistico italiano
Altra misura: fotografia e arte femminista in mostra
Alfabeti della differenza
Autoritratti fotografici
postfazione di Silvia Bordini


curatori

curatori
curatori

Share |


 

 

 

 

 

 

 

 

Compra questo libro insieme a Azioni

f f
19,00


postmedia books

Raffaella Perna (Roma, 1982) si occupa di storia e critica dell'arte contemporanea e di storia della fotografia. Tra le sue pubblicazioni, oltre a numerosi saggi, i volumi In forma di fotografia. Ricerche artistiche in Italia tra il 1960 e il 1970 (2009), Mimmo Rotella. Reportages (2010), Mimmo Rotella e la Galerie J (2012), Wilhelm von Gloeden. Travestimenti, ritratti, tableaux vivants (2013). ╚ curatrice del libro Le polaroid di Moro (2012, con S. Bianchi) e degli atti del convegno Per un museo della fotografia a Roma (2012, con I. Schiaffini). In corso di pubblicazione il volume Il gesto femminista (DeriveApprodi, 2014). Ha curato le mostre: “L’altro sguardo. Fotografe italiane 1965-2015” (2016) e "The Unexpected Subject
1978 Art and Feminism in Italy" (2019, con Marco Scotini). Collabora ad "Alfabeta2".

curatori