Preview

Dopo l'arte

L'exforma

 

 



Esperienza e realtÓ
Teoria e riflessioni sulla quinta dimensione
di Gian Maria Tosatti



postmedia books 2021
320 pp.
formato 228x152mm 
isbn 9788874903221

s 26,00

acquista online
 

 

 

Esperienza e realtÓ affronta il tema della ricostituzione di una unitÓ organica tra le quattro dimensioni fisiche dello spazio-tempo e quella dell'esperienza, cui si riferiscono filosofi quali John Dewey ed Herbert Marcuse. Che cos'Ŕ, dunque, la dimensione dell'esperienza e in che modo essa Ŕ fortemente legata al concetto di estetica? E ancora, qual Ŕ il ruolo dell'arte in un mondo in cui la frattura tra materia e spirito, tra lavoro e felicitÓ viene ricomposta? Queste domande e il tentativo di una articolata risposta costituiscono la prima parte del libro, che inizia con una analogia su come il rapporto tra fisica classica e moderna abbia modificato profondamente la nostra percezione della realtÓ lasciando tracce significative nella filosofia del Novecento e nell'arte contemporanea. La seconda parte di questa pubblicazione affronta, invece, le applicazioni che una prospettiva pentadimensionale della realtÓ ha avuto nell'arte del XXI secolo.

_ LA QUINTA DIMENSIONE
_ ESPERIENZA E POLITICA
_ LA "ZONA"
_ L'OPERA APERTA
_ LA REALTÀ

Esperienza e realtÓ. Teoria e riflessioni sulla quinta dimensione di Gian Maria Tosatti (Roma, 1980) non Ŕ un instant book, a sostegno del suo successo. Il libro serve a prevenire ogni travisamento e ci trascina lontano dalla celebrazione dell'unico artista del Padiglione Italia della Biennale, sottraendolo sia al culto di proni gregari, sia al banale biasimo degli esclusi. La quinta dimensione di cui parla Tosatti Ŕ spiegata in pi¨ di trecento pagine in un saggio diviso in cinque capitoli ed Ŕ data dall'alterazione del nostro sguardo durante l'esperienza della realtÓ dell'opera. I commenti, le focalizzazioni e gli sviluppi dell'excursus teorico di Tosatti eludono la descrizione del proprio portato operativo con una traduzione degli esempi in impostazioni intellettuali. Muovendosi in una sorta di tradimento della memoria, l'autore spiega la differenza tra realtÓ e rappresentazione che Ŕ, verosimilmente, ri-presentazione di dettagli che nell'allestimento scenico vengono riposizionati intenzionalmente dal pubblico per restituire la narrazione complessiva. Tosatti descrive le nuove posizioni dell'autore nel momento in cui finisce di essere unico responsabile dell'opera concepita, dunque, come un testo aperto all'intenzione del lettore.
_ Marcello Carriero, Artribune, febbraio 2022

 


 

buy from USA _ DE _ FR _ ESP _ Japan

postmedia books

Gian Maria Tosatti (Roma, 1980) Ŕ un artista visivo italiano. I suoi progetti sono lunghe indagini su precisi argomenti relativi al concetto di identitÓ, dal punto di vista politico e spirituale. Il suo lavoro consiste principalmente in grandi installazioni site specific, concepite per interi edifici o aree urbane. Nel 2015 Art Review lo inserisce nella lista dei Future Greats, i trenta artisti internazionali pi¨ significativi della sua generazione. Nel 2021 diventa direttore artistico della Quadriennale di Roma. Nel 2022 Ŕ chiamato a realizzare il primo Padiglione Italia nella storia della Biennale di Venezia firmato da un solo artista. Tosatti Ŕ anche giornalista, editorialista per il Corriere della Sera e per la rivista OperaViva. Scrive saggi e libri su arte e politica.

Compra questo libro insieme a L'abuso della bellezza

f f
32,00


Gian Maria Tosatti | Esperienza e realtà. Teoria e riflessioni sulla quinta dimensione | Postmedia Books 2021