cover300dpi

preview

Duchamp politique




















Marcel Duchamp
Le interviste pomeridiane
di Calvin Tomkins

postmedia books 2020
110 pp.
-
formato 190x135 mm

isbn 9788874902682


s 14,90

acquista online
 
sold 19,00
  spedizione tracciabile
 

 


Io non credo nell'arte. Credo nell'artista.
Je ne crois pas à l'art. Je crois à l'artiste.
_ Marcel Duchamp

Nel 1964, Calvin Tomkins trascorre alcuni pomeriggi a intervistare Marcel Duchamp nel suo appartamento sulla West 10th Street di New York. Casuale e al tempo stesso perspicace, Duchamp si rivela un uomo e un artista i cui principi ludici verso la vita lo hanno liberato per fare un'arte imprevedibile, complessa e sorprendente come la vita stessa. Queste interviste non sono mai state editate né rese pubbliche fino alla pubblicazione per Badlands Unlimited nel 2013. The Afternoon Interviews, comprende un'intervista introduttiva a Tomkins realizzata da Paul Chan (artista, scrittore ed editore) che riflette su Duchamp come artista, guida e amico, reintroducendo il lettore nelle idee chiave del suo mondo artistico e all'importanza della sua figura per un decennio fertile quanto gli anni Sessanta. Infine una postfazione di Marco Senaldi, già autore di Duchamp. La scienza dell'arte.



Se c'è una cosa che non può lasciare indifferente il lettore, anche non specialista, di queste interviste a Duchamp, è il loro strano sfasamento temporale. Il libro è comparso negli USA nel 2013, a una distanza veramente grande dall'epoca in cui le interviste furono realizzate, nel 1964, e molti anni dopo la scomparsa dell'artista, avvenuta nel 1968. In tutti questi anni Calvin Tomkins, questo prolifico e poligrafo critico del New Yorker, nonché sincero aficionado di Duchamp, aveva già dedicato a Marcel ben tre libri, scritti meravigliosamente e di grande interesse anche storico, cioè The Bride and the Bachelors del '65, The World of Marcel Duchamp, del '66, e – trent'anni dopo – Duchamp. A Biography, del 1996. Come se il tempo non contasse nulla, Tomkins ha quindi custodito questi dialoghi duchampiani per lunghi decenni, durante i quali il mondo dell'arte intanto cambiava completamente...
_ dall'introduzione di Marco Senaldi

 



postmedia books Calvin Tomkins nasce nel 1925 a Orange, New Jersey. Nel 1960 entra a far parte della redazione del New Yorker e - per tutti gli anni Sessanta e Settanta - diventa il cronista della scena artistica newyorkese, raccontando ogni settimana lo sviluppo dei movimenti (Pop art, Land art, minimalismo, gli happening...) fino all'apertura di una sua rubrica dal titolo "Art World" (1980-1988). Dopo un primo contatto per un articolo, Duchamp diventa per Tomkins guida e amico, impressionato dalle idee del suo mondo artistico e su come queste continuassero a ispirare e provocare gli artisti. Molti anni dopo questa intervista, infatti, essendo saltato il progetto di biografia di un altro suo caro amico (Buckminster Fuller) Tomkins decide di scrivere una biografia di Marcel Duchamp che nel 1996 viene pubblicata da Henry Holt. John R

Prevendita: compra questo libro insieme a Duchamp politique

f f
24,90


ajchman